Day 8 – Rientro a Oslo 

07/08/2016

Tutto ciò che ha un inizio possiede inequivocabilmente una fine,  recita un famoso proverbio. Tre giorni di trekking nella natura norvegese sono un obiettivo non alla portata di tutti, fieri di questo traguardo, prendiamo coscienza della fine di questo viaggio. Concludiamo la giornata di ieri con un tuffo rigenerante nelle acque gelide di un lago, in prossimità dell’area campeggio, esperienza necessaria per carpire la vera essenza di questo paese. A seguire cena di rito, dove cogliendo l’occasione scelgo di preparare una pasta alla carbonara, cercando di raccogliere gli ingredienti quanto più fedeli alla classica ricetta, il giusto modo per ricompensare i miei compagni di viaggio con un regalo dalla nostra Italia. 

Il viaggio di rientro prevede una breve tappa presso la storica chiesa interamente costruita in legno, presso il paesino di Heddal. Interessante scorcio locale per attenuare l’ansia da ritorno. 

L’addio è sempre un momento difficile da affrontare ed allora vogliamo che sia un arrivederci reciproco, magari da qualche altra parte nel mondo o perché no, nuovamente in Norvegia, in qualche altra località. Dopo i convenevoli, faccio fagotto e nuovamente in compagnia dei miei zaini, raccolgo volontà ed energie per affrontare il maestoso viaggio in treno che mi separa dalle isole Lofoten. Sarà un lungo cammino nella natura più incontaminata, partendo da Oslo, raggiungendo Lillestrom e toccando località quali Trondheim e Bodo. Un viaggio di diciassette ore nel quale radunare le idee, realizzare quanto compiuto e prevedere quanto ancora da realizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *